Paolo
Chi SiamoLe sedi in Calabria Comunicati Stampa
>PETIZIONE POPOLARE
MENO RIFIUTI IN CITTÀ PIÙ QUALITÀ IN CAMPAGNA
 

Castello di Altomonte

Al Presidente della Regione Calabria, al Commissario Delegato Emergenza Rifiuti, all'Assessore Regionale all'Ambiente, all'Assessore Provinciale all'Ambiente, al Presidente della Repubblica

I sottoscritti cittadini della Calabria,
CONSIDERATI gli obiettivi e le strategie in materia di riduzione e recupero dei rifiuti, stabiliti dal VI Programma di Azione Ambientale dell’Unione Europea e dalla Direttiva UE 91/156, recepita dal D. Lgs 22/97 che individua, tra l’altro, come prioritaria la “separazione dei rifiuti di provenienza alimentare, degli scarti di prodotti vegetali e animali, o comunque ad alto tasso di umidità, dei restanti rifiuti”;
VISTI gli obiettivi di riduzione (25% entro 5 anni, 50% entro 8 anni, 65% entro 15 anni) dei rifiuti biodegradabili da smaltire in discarica stabiliti dalla Direttiva 99/31 UE sulle discariche, recepita dalla legge 36/03;
PRESO ATTO della Campagna di Informazione e Sensibilizzazione Sociale denominata “Meno Rifiuti in Città, Più Qualità in Campagna” organizzata dall’associazione FARE VERDE, con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole;
TENUTO CONTO che le frazioni chiave del flusso di rifiuto urbano biodegradabile sono costituite dalla carta, dai cartoni e dallo scarto alimentare e verde;
RICORDATO che detti rifiuti possono essere raccolti separatamente, con alte percentuali di intercettazione, ottimizzando i sistemi di raccolta;
EVIDENZIATO che la frazione umida e verde può essere utilmente recuperata, nelle realtà abitative che lo permettono, anche tramite la pratica del compostaggio domestico;
RAMMENTATO che nei Paesi mediterranei, Italia compresa, l’impoverimento dei suoli rende necessaria la somministrazione di sostanza organica per contrastare i fenomeni di inaridimento ed erosione che interessano oltre un quarto del territorio nazionale;
C H I E D O N O
agli Organi in indirizzo, di riconoscere come la separazione sin dal conferimento della frazione umida e verde dei rifiuti ne consenta il loro più efficace recupero per diminuire la quantità di rifiuti biodegradabili avviati in discarica e per contrastare i fenomeni di inaridimento ed erosione dei terreni agricoli.
Conseguentemente, chiedono, agli stessi, di attivarsi, nell’ambito delle proprie funzioni:
1 a favorirne il recupero tramite raccolta differenziata e, ove possibile, la pratica del compostaggio domestico, prioritariamente rispetto ad ogni altra forma di smaltimento degli RSU, conformemente alle previsioni normative dell’U.E.;
2 a rendere obbligatorio, nella gestione del verde pubblico delle PP.AA., l’impiego di ammendanti organici derivanti da raccolta differenziata della frazione umida e verde.

Il tuo nome e cognome:


La tua Città di residenza


la tua email:




Ai sensi del D.Lgs.n.196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali - i tuoi dati saranno utilizzati esclusivamente da Fare Verde provincia di Cosenza, per la presentazione dell'Appello agli Enti interessati. Potrai chiederne in ogni momento la modifica o la cancellazione rivolgendoti a Fare Verde, via Papa Giovanni, 3 - 87042 Altomonte (CS) o a mezzo email scrivendo a: fareverde@fareverdecalabria.it. Con l'invio della sottoscrizione autorizzo esplicitamente Fare Verde, sede provinciale di Cosenza, all'uso dei miei dati per il conseguimento dell'obiettivo della sottoscrizione.
powered by fotoprogetto