Chi Siamo Comunicati Stampa
>COMUNICATI STAMPA

18 marzo 2011

Nel mese di Gennaio 2011 l’Amministrazione Comunale di Lungro ha rimesso in funzione un vecchio impianto di depurazione, dismesso da oltre 30 anni, posto nelle immediate vicinanze di moltissime abitazioni di cittadini ivi residenti. I cittadini, nonostante siamo in inverno, subiscono gli effluvi maleodoranti che risultano essere molto persistenti fin nelle immediate vicinanze delle abitazioni.

Su richiesta di Fare Verde dello scorso 7 febbraio 2011, la ASP Dipartimento di Prevenzione di Castrovillari ha appurato che l’impianto è privo dei necessari pareri autorizzativi oltre ad essere carente strutturalmente come la stessa ASP ha comunicato con nota 215 del 20 gennaio 2011 alla Procura della Repubblica di Castrovillari. L’Amministrazione comunale di Lungro non ha mai risposto alle innumerevoli richieste scritte da parte di Fare Verde oltre che di privati cittadini, nè, tantomeno, alla Petizione popolare che gli stessi cittadini hanno presentato al sindaco oltre ad un esposto degli stessi alla Procura della Repubblica di Castrovillari in data 11 gennaio 2001.

Lo stesso impianto presenta alcune vasche per la decantazione piene di rifuti di ogni genere; le pompe non sembrano essere in grado di funzionare in maniera adeguata e corretta. Inoltre, lungo tutto il percorso che porta i liquidi (la cui vera natura degli stessi non è dato sapere!), verso la vasca centrale di depurazione (??) vi sono delle perdite abbastanza considerevoli, tanto da far fuoriuscire gli stessi spargendoli sul terreno circostante.

Fare Verde ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Castrovillari sulla vicenda allegando un documento video, girato nel mese di Febbraio, in cui è evidente cosa accade ai liquidi presenti nelle vasche durante una normale giornata di pioggia.

Il video è visionabile all’indirizzo web
http://www.fareverdecalabria.it/Video_denuncia/Lungro_Depuratore.mov

Fare Verde Calabria non osa pensare cosa possa accadere con l’innalzamento delle temperature che la prossima primavera, ormai alle porte, porterà.

.




powered by fotoprogetto